La Rêverie – Una cromoterapia per pancia e spirito

La Rêverie – Una cromoterapia per pancia e spirito

Quante volte, imbattendovi in un nuovo locale o in una qualche iniziativa della vostra città, avete detto a voce più o meno alta: beh, chissà perché nessuno ci aveva mai pensato prima? Ecco, la Rêverie è uno di quei luoghi: semplici e con proposte economiche che profumano di sano, ma allo stesso tempo vivace, per un pranzo veloce (rigorosamente vegetariano) o una merenda rigenerante. Alternative curiose a piadine e panini, idee nuove nella panorama gastronomico di questa città. 

Inaugura nel 2014 in una stradina a pochi passi dalla Basilica di San Vitaleteatro perfetto per ospitare questa piccola bottega colorata e intima, da dove Francesca e Gabriella iniziano a scrivere storie di frutta e verdura sempre diverse per lettori in cerca di qualcosa di salutare, ma allo stesso tempo allegro e vivace.
Sì perché sembra che qui siano i colori a farla da padroni: dall’arancione della crema di zucca, al verde della crema di bietole e cicoria, al rosso del radicchio. E ancora, le centrifughe che sperimentano abbinamenti curiosi ed audaci si mostrano nelle loro sfumature più eccentriche: dalla rapa rossa  con limone carota e zenzero, al più classico ananas, carota, arancia e zenzero.

Vi chiederete dove sia la novità da scovare …? Che si tratti di bizzarre insalate fredde, di un cous-cous con sfiandrine e radicchio o di una delle tante creme di verdure, la parte divertente arriva una volta in cui il piatto è pronto, quando ogni cliente può arricchirlo a proprio piacere!! Lasciatevi incuriosire da semi e frutta secca che riempiono ampolle di vetro in fila sul bancone: grazie a noci, semi di zucca, nocciole, mandorle, anacardi o taralli (“super food” direbbero oltre mare!) diventa un piacere trasformare la propria zuppa in un pranzo super energetico.

la reverie ravenna
la reverie ravenna

La prima volta in cui entrai in questi pochi metri quadrati di locale, ricordo che mente e occhi tornarono per qualche secondo davanti a una delle tante porte colorate che fiancheggiano i canali di Amsterdam, dove proposte di cucina vegetariana o vegana spopolano tra i giovani, volti a scacciare via un po’ di provincialismo e luoghi comuni dalla nostra cultura culinaria.
Qui la sensazione di benessere e cura, state certi, vi alimenterà sia pancia che occhi. L’ambiente, femminile e delicato, sfoggia con grazia il suo stile da dipinto impressionista, come ci ricorda il quadro del francese Renoir che troneggia al centro di una delle pareti rosate: il ritratto dell’attrice Jeanne Samary o, non a caso, «la Rêverie». Qui tutto si svolgerà sotto ai vostri occhi, niente è nascosto: dalle cassette di legno strabordanti di un turbinio di carote, sedani, finocchi, arance e banane alla preparazione a vista delle pietanze su un bellissimo bancone in legno invecchiato.

Queste sono le storie di frutta e verdure che riscalderanno la vostra pausa pranzo se decidete di fermarmi in questa bottega e, se anche nei periodi più freddi volete godere del sole e dell’aria un po’ frizzantina, potete sedervi nel piccolo gazebo esterno perché vi verranno fornite morbidi plaid di pile intanto che sorseggiate un caldo succo di mela.
Da non dimenticare, come a conclusione del capitolo di un racconto, l’apericena del venerdì sera (dalle 18 alle 21) dove, come in un intimo salotto di casa, potrete gustare curiose fantasie vegetariane e iniziare ad assaporare l’inizio dell’ozio del fine settimana.

Come arrivare

A piedi: 15 minuti dalla stazione ferroviaria
In autobus: Linea 1 fermata Piazza Baracca
In auto: seguire le indicazioni per San Vitale. I parcheggi più vicini sono in Largo Giustiniano (€3 intera giornata) e in Piazza Baracca

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Average rating:  
 0 reviews

Tagged , , , , , , , , , .

Nata a Ravenna nel 1989, ma ancora in attesa di trovare un luogo in cui fermarsi. Esperienze di volontariato si sono alternate a periodi di studio e lavoro in Europa e oltreoceano, portando sempre con sé l'aria e il profumo di mare con il quale sono cresciuta. Appassionata, curiosa di fotografia e letteratura, laureata in Lettere Moderne a Bologna e specializzata in Italianistica e culture letterarie europee. Da qui in poi...tutto è da scoprire!!!